Davide Bellombra

"Voce nel silenzio"

Archivio per il tag “qualità”

Cinepanettoni 2011…che flop!

Il Natale porta ogni anno decorazioni, regali, pranzi, cene e Neri Parenti…e non mi sto riferendo a familiari di colore, ma al famoso regista e sceneggiatore italiano che dal 2001 sforna ogni Dicembre i noti “Cinepanettoni”. Quest’anno però gli incassi del primo weekend nelle sale non sembrano promettere bene: infatti il film “Vacanze di Natale a Cortina” ha guadagnato poco meno di un milione di euro (cifra per niente soddisfacente in ambito cinematografico).  Anche a  Leonardo Pieraccioni spetta un Natale con lacrime amare…le sue cifre non si distanziano molto dal tradizionale competitor e dunque anche il suo “Finalmente la felicità” può essere definito a gran voce un incredibile flop!!! Pensate che i due cinepanettoni sono stati battuti per incasso anche da ” Il gatto con gli stivali”  e che a farla da padrone nelle classifiche cinematografiche è  “Sherlock Holmes – Gioco di ombre”, film del regista Guy Ritchie, che crea suspense e coinvolge molto il pubblico. Gli incassi del film parlano di più di 2 milioni di euro in due giorni.

Sorge allora spontaneo chiedersi…che cosa ha provocato questa disaffezione???

Sicuramente non la promozione: infatti ogni minuto tv e radio sono tempestate  dai rispettivi trailer e in ogni trasmissione ormai trovi ospiti De Sica, Sabrina Ferilli, Pieraccioni e tutta la lieta brigata.

Escluderei che sia la crisi, sennò non si spiegherebbero gli alti incassi degli altri film e poi, come spesso si è dimostrato, alla gente piace distrarsi qualche ora e ridere in tempo di magra.

Il problema dunque sta proprio nel genere…probabilmente ha stancato dopo ben 28 anni e ormai non fanno più così tanto  ridere le stesse battute. Quello che non ho mai sopportato specialmente dei film di De Sica, anche a tempi del sodalizio con Boldi, è la presunzione di voler rappresentare l’Italia con solo corna, triangoli, volgarità di ogni genere e vacanze da nababbi…sinceramente chi può permettersi un Natale a Cortina??? Pieraccioni, invece, propone trame sempre troppo scontate…si sa dall’inizio del film che tanto scoppierà l’amore con la protagonista e quindi è inutile sprecare 2 ore!!! 

Vari personaggi celebri si sono interrogati su questa tendenza come Riccardo Tozzi, presidente dell’Anica, che dice: “Non esageriamo, la commedia natalizia tradizionale è in declino, ma tutt’altro che estinta. Le prime indicazioni di quest’anno confermano un trend, che già si era manifestato, ma, anche se non sembrano più in grado di raggiungere gli esiti del passato, i cinepanettoni restano un buon investimento.” Vanzina e lo stesso De sica sostengono che ancora sia presto per giudicare e che gli incassi si analizzano solo alla fine. In realtà dietro a questo ottimismo di facciata scorgo tanta delusione e specialmente la consapevolezza che l’era dei cinepanettoni è finita.

L’unico personaggio ad esprimere la sua opinione senza peli sulla lingua è Verdone, che si sfoga sulle pagine di repubblica dicendo: “La mia impressione è che oggi il pubblico sia soprattutto alla ricerca di novità. La crisi economica costringe a selezionare maggiormente i film da andare a vedere in sala e, almeno in prima battuta, si preferiscono prodotti che promettono qualcosa di diverso.”

Sono perfettamente d’accordo con Verdone: infatti ho notato in questi ultimi tempi un’ostinata rivendicazione di qualità da parte del grande pubblico…lo dimostra il flop dell’ultima edizione del GF e di altri show…è come se caduto Berlusconi fosse finita anche l’era televisiva da lui inaugurata. Lo scopriremo solo vivendo…

Annunci

Fiorello salva la Rai!

12 milioni 156 mila 973 spettatori

Ecco i numeri magici che fanno svegliare “mamma rai” dal profondo sonno in cui era scivolata…sopravvissuta fino ad ora solo grazie a Don Matteo (dovrebbero farlo santo…ahah) da due settimane la tv pubblica ritrova splendore grazie a un personaggio da troppo tempo assente…Fiorello!  Lo showman siciliano è riuscito in un’impresa impossibile…riportare pubblico, allegria e soprattutto qualità nei palinsesti rai! Con il suo #Il più grande spettacolo dopo il weekend Fiorello fa il “botto” e riporta in auge il tanto amato varietà…anche se non più del sabato sera!

Riviviamo insieme i momenti salienti di queste due fantastiche serate…

Fiorello senza bisogno di trucco e parrucco imita in modo impeccabile la premiere dame Carla Bruni…ahah

Parodia di X Factor con il grande Giuliano dei Negramaro

Come in ogni varietà che si rispetti non può mancare la musica…e che musica!!!

 Perchè cara rai tutto ciò non diventa normalità??? Perchè dobbiamo aspettare anni per vedere la qualità??? Perchè i soldi del canone non vengono sempre investiti bene invece che in flop colossali (I programmi di Ferrara in primis)??? Perchè in Rai non possiamo più assistere a programmi di successo come “Annozero” e “Vieni via con me”???

Forse il cambio di governo farà respirare di nuovo la nostra amata Rai e speriamo che direttori, dirigenti e giornalisti come Minzolini, Masi, Ferrara, Bruno Vespa, Lorenza Lei, Liofredi e tanti altri berlusconiani abbiano già, come dice Fiorello, le valige pronte!!!

Navigazione articolo