Davide Bellombra

"Voce nel silenzio"

Archivio per il tag “dimissioni”

Senza Vergogna!

Il nostro bel paese sta vivendo giorni di lutto e di sconforto dopo le due tremende tragedie del weekend: la prima a Brindisi causata dalla barbaria umana (usare “bestialità” sarebbe un complimento per i colpevoli dell’attentato) e la seconda nell’Emilia Romagna causata dall’indomabile forza della Natura. Ora oltre alla crisi economica l’Italia e gli Italiani hanno ben altro per piangere e per rimanere afflitti in ginocchio…un silenzio immane incombe sulla nostra nazione ferita.

Silenzio??? Neanche questo è stato rispettato purtroppo, ho sentito da sabato troppe parole e blasfemie, ma soprattutto ho letto tra Facebook e Twitter frasi sconcertanti…

La prima ha avuto risonanza mediatica ed è la frase scritta su Fb da Stefano Venturi, consigliere della Lega Nord di Rovato:

Per fortuna il partito ha costretto il consigliere a rassegnare le dimissioni dopo la frase abominevole…la prima cosa intelligente che vedo fare dalla Lega:)

La seconda è sicuramente di portata minore per visibilità, ma non per brutalità…è un tweet di una certa Mery Pompins @Elettra Besito, che alla luce dei suoi innumerevoli followers si è sentita in diritto di dire: “Ho sempre pensato che dei Pugliesi si salvi solo il 30%. Il resto è solo gente da bruciare”. Tutto ciò a poche ore dal tragico attentato e dalla morte di Melissa che dall’esplosione di una bomba è davvero stata bruciata viva.

SENZA PAROLE!!!

Annunci

Addio!

La Storia e il mito sono costellati da sempre da traditi e traditori…ineluttabile binomio che collega Cesare a Bruto, Orlando a Gano, Eteocle a Polinice, Caino ad Abele e persino Gesù a Giuda. E il nostro Silvio dall’alto del suo prestigio poteva accontentarsi di un solo traditore??? Ma no…per lui ne sono stati necessari ben otto! Ieri per il nostro “povero” presidente è stata davvero una debacle e alla fine è stato costretto a promettere al Quirinale le sue prossime dimissioni! Ma l’era di Berlusconi può definirsi totalmente finita o il nostro eroe ha ancora un temibile asso nella manica??? Credo che dopo vent’anni di “servizio pubblico” possa finalmente godersi un meritato riposo e dire addio alla sua comoda poltrona…ma noi a che cosa possiamo dire addio???

Sicuramente dobbiamo dare il nostro addio alle splendide perle di saggezza e di coerenza che ci ha donato in questi lunghissimi anni…ecco gli esempi più illuminanti:

  • L’Italia è il paese che amo (1994)
  • Alla Rai non sposterò nemmeno una pianta. (29 marzo 1994)
  • Io sono l’unto del signore, c’è qualcosa di divino nell’essere scelto dalla gente. (25 novembre 1994)
  • Emilio Fede? Prima ero critico, ma adesso comincio ad apprezzarlo. È un baluardo per la democrazia e per l’informazione. (4 Gennaio 1995)
  • Bossi, un disastro, una mente contorta e dissociata, un incidente della democrazia italiana, uno sfasciacarrozze con il quale non mi siederò mai più allo stesso tavolo. (20 Gennaio 1995)
  • Voi dovete diventare dei missionari, anzi degli apostoli, vi spiegherò il Vangelo di Forza Italia, il Vangelo secondo Silvio. (4 Aprile 1995)
  • Sono un grande estimatore della magistratura. (10 Ottobre 1995)
  • Dire che io utilizzo la mia posizione di leader politico per interessi personali è negare il disinteresse e la generosità che mi appartengono. (15 dicembre 1995)
  • Arafat mi ha chiesto di dargli una tv per la Striscia di Gaza. Gli manderò Striscia la Notizia. (7 marzo 1997)
  • Da cui poi nacquero Romolo e Remolo. (28 Maggio 2000)
  • Ho insegnato al Milan come si gioca al calcio. (23 marzo 2001)
  • Hanno fatto una prova anche su di me, sulla mia funzionalità cerebrale e fisica e hanno deciso che sono un miracolo che cammina. (5 ottobre 2002)
  • Mi sta venendo un complesso di superiorità tanto che dico: “Meno male che ci sono io”. Nessuno avrebbe potuto fare meglio di quello che abbiamo fatto noi. (3 dicembre 2002). 
  • Sono un galantuomo, una persona perbene, un signore dalla moralità assoluta. (13 luglio 2003)
  • Mussolini non ha mai ucciso nessuno: gli oppositori li mandava in vacanza al confino. (4 settembre 2003)
  • Questi giudici sono doppiamente matti! Per fare quel lavoro devi essere mentalmente disturbato, devi avere delle turbe psichiche. Se fanno quel lavoro è perché sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana. (5 settembre 2003)
  • La stampa straniera è normalmente di sinistra e ci presenta in modo diverso dalla realtà. (24 ottobre 2004)
  • Se c’è qualcuno che fa un grande sacrificio a ripresentarsi come candidato quello sono io. (29 Agosto 2005)
  • C’è uno stato parallelo nelle mani della sinistra che controlla le scuole superiori, le università, i giornali, le radio, le televisioni, la magistratura. (a Ballarò, 2006)
  • Il Presidente del Consiglio non può, per definizione, mentire. (18 Gennaio 2006)
  • La Rai è una vera e propria macchina da guerra contro di me. E anche le mie televisioni mi remano contro. (8 gennaio 2006)
  • Sfido chiunque a citare un solo provvedimento del governo o della maggioranza che mi abbia favorito. (21 gennaio 2006
  • Andare in tv non mi piace, semplicemente lo odio. (25 gennaio 2006)
  • Io sono il Gesù Cristo della politica. (13 Febbraio 2006)
  • Ho troppa stima dell’intelligenza degli italiani per pensare che ci siano in giro così tanti coglioni che possano votare facendo il proprio disinteresse. (4 aprile 2006)
  • Non ho mai registrato tanto entusiasmo nei miei confronti negli ultimi 14 anni, al punto che mi sono venute le stigmate. (11 dicembre 2007)
  • L’energia nucleare è la forma più pulita e più sicura di produzione dell’energia. (2008)
  • Obama è giovane, bello e anche abbronzato. (6 Novembre 2008)
  • Non è in morte celebrale, ma è una persona che respira in modo autonomo, una persona viva, le cui cellule celebrali sono vive e mandano anche segnali elettrici, una persona che potrebbe anche in ipotesi generare un figlio. (Riguardo Eluana Englaro, Febbraio 2009)
  • Napoli sarà pulita dai rifiuti in pochi giorni. (detta più di 10 volte fra 2009 e 2010)
  • Non c’è stato nessun versamento di nessuno al signor Mills. (20 Maggio 2009)
  • In questi 15 anni ho avuto modo di incontrare più volte il leader (Gheddafi) e di legarmi a lui da una vera e profonda amicizia. Gli riconosco una grande saggezza. (11 Giugno 2009)
  • Siete solo dei poveri comunisti. (19 Giugno 2009, detta varie volte)
  • Le dico di essere stato e di essere di gran lunga il migliore Presidente del Consiglio che l’Italia abbia potuto avere nei suoi 150 anni di storia. (10 Settembre 2009)
  • Sento parlare la signora Rosy Bindi: è sempre più bella che intelligente. (8 ottobre 2009) 
  • Io se trovo quelli che hanno fatto nove serie della “Piovra” e quelli che scrivono i libri sulla mafia e che vanno in giro in tutto il mondo a farci fare così bella figura giuro li strozzo. (29 Novembre 2009)
  • Sconfiggerò il cancro nel giro di tre anni. (2010)
  • Ai giovani: cercate un lavoro all’estero, non è così difficile farlo. (12 Settembre 2010)
  • Alle donne: cercatevi un ragazzo ricco. (12 Settembre 2010)
  • La libertà di stampa non è un diritto assoluto. (10 Luglio 2010)
  • Meglio essere appassionato delle belle ragazze che gay. (2 Novembre 2010)
  • Non ho mai pagato una donna in vita mia. (16 Gennaio 2011)
  • Ho una relazione stabile con una persona. (16 Gennaio 2011)
  • Intenterò una causa allo Stato. (9 Febbraio 2011)
  • Le ho dato dei soldi per evitare che si prostituisse (riguardo Ruby, 10 Aprile 2011)
  • Abbiamo presentato la riforma della giustizia e per noi è fondamentale, perché in questo momento abbiamo quasi una dittatura dei giudici di sinistra. (a Barack Obama, 26 maggio 2011)
  • L’Italia è un paese di merda. (da un’ intercettazione, Luglio 2011)
  • Sic transit gloria mundi. (Così passa la gloria di questo mondo, riferendosi alla morte di Gheddafi, 20 Ottobre 2011)

 

La cosa a cui purtroppo non potremo dire addio è questa terribile crisi che fino a pochi mesi fa neanche esisteva in Italia…

“La crisi non è così grave” (20/01/2009)
“La crisi non è così tragica, sono i media che esagerano” (07/03/2009)
“La crisi è solo psicologica” (03/05/2009)
“Crisi di qua, crisi di là, dovremmo chiudere la bocca a tutti questi signori che parlano” (Giugno 2009)
“La crisi è ormai alle spalle” (08/07/2009)
“La crisi è alle spalle, è iniziata la risalita, ma è lenta” (11/03/2010)
“Crisi? Segni inducono all’ottimismo” (19/05/2010)
“Sulla crisi sono ottimista” (23/05/2010)
“Crisi superata grazie a scelte giuste del governo” (29/09/2010)

ma poi all’improvviso…

“Non è un momento facile, bisogna fare dei sacrifici” (12/07/2011)
“Il nostro cuore gronda sangue” (12/08/2011)

ma il top l’ha raggiunto con…

“I ristoranti sono pieni, non credo che voi vi accorgiate andando a vivere in Italia che l’Italia senta un qualche cosa che possa assomigliare a una forte crisi, non mi sembra” (04/11/2011)


Chi potrà sostituire un così alto esempio di serietà???

Non esclude il ritorno???

Chi può si tocchi proprio in quel punto per scongiurare ogni possibilità…ah ah

Navigazione articolo