Davide Bellombra

"Voce nel silenzio"

Archivio per la categoria “Che ridere!”

La città dall’eterna allegria!

Durante il ponte del primo maggio sono ritornato nella magica Roma, che solo pochi mesi fa mi ha stregato al primo sguardo…pensavo di rimanere deluso dopo la sorpresa della prima volta e invece sono ancora convinto che sia la città più bella del mondo e penso che neanche New York mi farà cambiare idea, se avrò mai la fortuna di sbarcare negli Usa.

Non sono qui certo a celebrare le bellezze della capitale (ci hanno già pensato ben prima grandi artisti), ma a proporvi una serie di divertenti scatti…vi ricordate il mio simpatico articolo sulle scritte divertenti sui muri delle città? Sicuramente i miei lettori storici si!

 A Roma ho trovato un ristorante molto carino colmo di questi motti esilaranti…ecco a voi il mio speciale reportage:

Immagino che bella vista!

Visto cosa succede ai vegetariani???

Questa è per noi uomini!

Parole sante!!!

Sarà vero???

Adoro la saggezza popolare!

Il locale era anche ricco di celebri scene della storia del Cinema italiano…

Preferite vino o acqua santa???

Non ho resistito alla tentazione di farmi fotografare:)

Ringrazio di cuore Gianluca, Artù, Stefania, Isabella e Topina per avermi fatto sentire il loro affetto in questo lungo periodo di assenza…grazie a voi ho la forza di continuare a scrivere!!! Questo non è un lavoro ma una gioia!!!

Milano: roccaforte degli Hu!

Per chi vive, lavora o studia a Milano è ormai evidente che il capoluogo lombardo sia divenuto una vera megalopoli cosmopolita al pari di Londra, Parigi e NewYork e nella settimana della famosa fiera del design in città si sente parlare solo inglese. A confermare queste percezioni sono gli autorevoli dati anagrafici del comune di Milano, da cui emerge un quadro davvero incredibile: dopo Rossi il cognome più diffuso nella città non è Brambilla o Fumagalli, ma il cinese Hu. I due cognomi storici di Milano infatti sono stati completamente superati e ridotti al fondo di un’ipotetica classifica. Se negli anni ’60 a fare scalpore erano i cognomi meridionali, ora a creare polemiche è la massiccia presenza di cittadini di origine orientale: oltre a Hu occupano posizioni importanti anche i nominativi Chen, Zheng e Zhang e altri di origine araba. Oltre a Milano la questione interessa anche l’intero Veneto, come dimostra lo studio di  Enzo Caffarelli, docente di Onomastica all’universita’ di Roma Tor Vergata, per l’Anci.  Cognomi non certamente “padani” come Greco, Giordano, Romano, Gallo, Santoro, Messina, Caruso e Pugliese sono in rapida ascesa nella gran parte delle regioni settentrionali, tra le quali anche il Veneto. A Verona poi spiccano i cognomi senegalesi Fernando (14° posto) e Warnakulasuriya (20°) e a Treviso nella classifica dei cognomi piu’ frequenti si piazza al 29° posto l’albanese e kosovaro Gashi. A San Bonifacio, in provincia di Verona, il primo cognome in assoluto e’ Singh (cognome maschile di indiani e pakistani sikh), e il secondo Kaur (cognome femminile di indiani e pakistani sikh). Tra i primi 50 si contano inoltre un altro cognome indiano, Kumar, e altri 8 stranieri tra i 200 piu’ numerosi, tra cui senegalesi, cinesi e slavi.

Povera Lega, oltre ai numerosi scandali con cui deve convivere in questi giorni, le tocca pure sopportare un simile affronto proprio nelle regioni dove ha visto la luce!!!

Naturalmente sono ironico perchè in questi dati non ci vedo proprio nulla di preoccupante, ma anzi un segnale di progresso!

 

MA POI LA RAZZA PADANA ESISTE VERAMENTE???

Licenziato!!!

 CLAMOROSA ROTTURA TRA EMILIO FEDE E IL SUO STORICO TG4!!!

In una logica di rinnovamento editoriale della testata cambia la direzione del Tg4. Dopo una trattativa per la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro non approdata a buon fine, Emilio Fede lascia l’azienda Mediaset. L’azienda lo ringrazia per il lavoro svolto in tanti anni di collaborazione e per il contributo assicurato alla nascita dell’informazione del gruppo.

Questo è il comunicato con cui ieri sera Mediaset ha ufficializzato il clamoroso licenziamento dopo 23 anni di Emilio Fede, il giornalista che ha creato l’informazione del Biscione e ha accompagnato con passione la lunghissima carriera politica di Berlusconi. In realtà con l’ex Presidente del Consiglio ha stretto un rapporto molto più forte della semplice collaborazione lavorativa e lo dimostra la sua presenza costante nello scandalo Bunga Bunga, in cui spiccano anche le “brillanti” figure di Lele Mora e Nicole Minetti. Ad accelerare la data dell’addio di Fede al suo storico tg, già prevista per la veneranda età del direttore, è stata la notizia della tentata esportazione in Svizzera di ben 2,5 milioni di euro, cifra giustamente rifiutata dalla banca per la sua incerta provenienza.

Quello che ci mancherà di lui non saranno certo le sue “imparziali” esclusive o i numerosi speciali in occasione delle vittorie elettorali del suo Silvio, ma i suoi divertentissimi fuori onda trasmessi costantemente da Striscia la notizia…

Che ridere!!!

Non ci dimenticheremo neanche le sue reazioni inimitabili di fronte alle intrusioni del fastidioso Paolini…

Guardate infine questo video struggente…

Chi non vorrebbe un amico fedele come lui???

Un plastico d’uomo

Sulla scia del precedente articolo quest’oggi vi parlerò di un personaggio che i letterati chiamerebbero “carnascialesco”…

BRUNO VESPA

Un uomo che della sua passione infantile per le costruzioni ne ha fatto una professione!

Così mentre nel capoluogo lombardo si sta tenendo la celebre Settimana della moda, stasare vi propongo un’inedita sfilata dei modelli più esclusivi di plastici vespasiani…

La celebre villetta Misseri di Avetrana è diventata negli ultimi due anni uno dei plastici preferiti dal presentatore di Porta a Porta

Guardate come si diverte con le macchinine…

Posa persino con la Scientifica davanti all’amato plastico di casa Misseri…ma lo sapete che i suoi modellini sono entrati persino nel calendario 2012 della Polizia???

Ma il primo plastico in assoluto, come si può notare dalla qualità dell’immagine, fu quello della villetta Lorenzi di Cogne!

Avrebbe dovuto fare l’agente immobiliare perchè con le case ci sa davvero fare…ecco anche il plastico del trans Brenda!

Non si è lasciato sfuggire neanche la bicicletta di Alberto Stasi dal vivo!

Nella sua collezione non manca nemmeno il prestigioso modellino di Montecitorio

 

Protagonista indiscusso degli ultimi due mesi è lui…

IL PLASTICO DELLA NAVE CONCORDIA!

 

Si è inventato pure il plastico dell’evasore fiscale!!!

 

Dulcis in fundo…

eccolo mentre indica con un sorriso soddisfatto la farfalla di Belen posta in dimensioni macroscopiche

Mi ha proprio deluso stavolta…mi sarei aspettato anche il plastico dell’inguine dell’argentina!!!

Vi è piaciuta la sfilata???

Altro che Versace!!!

 

 

 

 

 

Le più grandi stranezze del 2011

Il 2012 è finalmente giunto e il mio blog riapre i battenti con la speranza di farvi ancora incuriosire, stupire e sorridere in questo nuovo anno…mi rendo conto che l’ultimo articolo sul 2011 possa aver suscitato un po’ di pensieri negativi, quindi vorrei ricordarvi l’anno appena  passato da una prospettiva più curiosa e certamente più divertente.

Ho trovato in rete una classifica molto particolare che raccoglie le dieci migliori stranezze del 2011 e alcune lasciano davvero a bocca aperta…preparatevi!!!

10° posto: Una ragazza è stata assunta come collaudatrice di spiagge, quindi viene pagata da una casa di moda per soggiornare presso le più esclusive località turistiche per poterle poi recensire…non è un lavoro che vorreste fare tutti???

9° posto: Una maestra, volendo prendersi un giorno libero, ha deciso di fare una telefonata anonima alla scuola dicendo che ci fosse una bomba. L’aspetto più curioso della storia è però che la donna lavorava solamente mezza giornata alla settimana.

8°posto: Un ragazzo ha avuto degli scrupoli dopo aver piantato della marijuana e ha deciso che fosse il caso di approfondire le possibili conseguenze. Solo che ha pensato di chiamare il 9-1-1 (il numero di emergenza negli USA) per chiedere cosa rischiasse, dimenticando che le chiamate di emergenza vengono sempre tracciate e registrate. Così, oltre a farsi spiegare che potesse essere arrestato, è riuscito a fare arrivare anche una pattuglia a casa sua che ha messo in pratica la cosa.

7° posto: Un uomo ha cercato di mettere in atto un esperimento di alchimia che avrebbe dovuto trasformare i suoi escrementi in oro. L’uomo non solo non è  riuscito nell’esperimento (cosa che era prevedibile), ma ha incendiato il condominio.

6° posto: Una ragazza per colpa di una strana malattia, non ancora compresa dai medici, si è trovata in pochi giorni a invecchiare di 50 anni, dimostrando ora l’aspetto di una settantenne.

5°posto: Dopo una cena di lavoro un capo d’azienda ubriaco ha fatto spingere la sua auto da dieci dipendenti per paura che gli ritirassero la patente.

4°posto: Un giovane ha inviato dal proprio iPhone questo messaggio alla sua fidanzata : “Ti amo e sogno il nostro Fuhrer”. Il messaggio doveva essere “Ti amo e sogno il nostro futuro”.

Ecco il podio…preparatevi a piangere dal ridere!!!

3°posto: Un giovane indonesiano dopo essere stato scoperto a fare sesso con una mucca è stato obbligato dagli anziani del villaggio a sposare l’animale come punizione e come cerimonia purificatrice per il villaggio.

2°posto: Una donna brasiliana è stata autorizzata dal giudice a masturbarsi sul posto di lavoro. Questa notizia ha suscitato molto clamore a maggio, sollevando molte polemiche anche tra i medici e gli psicologi che sostenevano come il comportamento della donna, affetta da una sorta di “ipersessualità”, dovesse essere meglio indagato, poiché era probabilmente sintomo di qualche altro disturbo.

1°posto: Un uomo ha chiamato la polizia pur di non fare sesso con sua moglie, che da mesi lo invitava in ogni modo a passare insieme dei momenti di intimità.

Robe da pazzi…è proprio il caso di dirlo!!!

Dimenticavo di informarvi su quanto mi sia divertito a Roma che, come molti di voi già mi avevano preannunciato, è proprio una città dall’eterna magia. Non so dirvi quale monumento mi sia piaciuto di più, ma certamente mi ha molto emozionato la Fontana di Trevi, anche perchè nella mia mente erano fresche queste indimenticabili scene de “La dolce vita”  del leggendario Fellini.

 

Lucianina!!!

Dopo gli articoli dedicati a Fiorello e a Benigni vorrei rendere il mio modesto omaggio a un altro grandissimo personaggio…Luciana Littizzetto!!! Attrice, cabarettista, doppiatrice, speaker radiofonica e scrittrice italiana dal talento più unico che raro, che da anni non smette mai di farci stramazzare al suolo dalle risate! Dal 2005 è ospite fissa da Fabio Fazio nella trasmissione “Che tempo che fa” e da allora alla domenica sera è scomparsa la depressione post weekend. Al momento della sua entrata gli ascolti schizzano magicamente alle stelle e una lista d’attesa chilometrica attende chi desidera assistere dal vivo alle sue performance (lo dico per esperienza).

 

Rimembriamo insieme…

Il bello è che mentre vi scrivo lei è in diretta con il suo imperdibile show domenicale, quindi scappo a vederla e ritorno subito…scusate ma non posso perderla!!!

Ecco come al solito non si è smentita…troppo divertenti le sue battute su Apicella all’ “Isola dei famosi”, sul calendorio Pirelli, sulla manovra finanziaria e soprattutto quelle sull’Ici per i luoghi di culto annunciate con il suo solito “eminenzaaaa!!!”.

Riviviamo insieme i momenti più salienti della sua carriera a partire dagli esordi ad “Avanzi” (che nostalgia per la Dandini!)…

Vi ricordate la spassosa imitazione di Paola e Chiara???

Indimenticabile la sua ospitata al Sanremo di Baudo nel 2003

Non tralasciamo la Littizzetto attrice…non certo da Oscar ma sempre unica!

In “Maschi contro femmine” ha fatto solo questa comparsa…pochi minuti che davvero hanno valorizzato una commedia italiana come tante altre. La cosa straordinaria, infatti, è che anche da attrice rimane sempre la nostra solita “Lucianina” che può permettersi tutto senza mai scadere nella volgarità, a differenza di comici come Zalone o I soliti idioti che adesso vanno molto di moda. Per finire non potrebbe recitare la “Commedia” con la stessa serietà e passione di Benigni e non potrebbe nemmeno gestire un grande varietà come Fiorello, ma è la sua grande semplicità a renderla una delle più amate bandiere dell’Italia popolare, che in questi giorni di bastonate almeno può concedersi 10 minuti di sane risate!

Benigni…Re Mida!

“E’ un momento difficile, finora abbiamo scommesso sulla nostra parte più bassa, ora dobbiamo puntare a quella più alta, ricordare che il mondo non ce l’abbiamo in dono dai nostri padri ma in prestito dai nostri figli. In questa fase di difficoltà ho sentito vicine, sincere e profonde le lacrime della signora Fornero, mi ha fatto avere una piccola emozione. Non ho consigli da dare se non che nei momenti difficili bisogna stare insieme, lo sappiamo fin dall’Ecclesiaste. Un grande padre della nostra patria, che è stato in galera, in esilio, ha fatto la resistenza e ha subìto cose terribili per la nostra libertà. Ebbene lui che era pacifista convinto andò volontario nella prima guerra mondiale perché, disse, aveva visto che a partire erano i figli dei contadini, degli operai, tutta povera gente e in quel momento il bisogno che sentì era che doveva dare più di loro, per questo partì con loro, ma in prima linea, perché chi ha di più deve dare molto di più. Quando si danno loro dei consigli bisogna ricordarsi che i ragazzi non ascoltano quelle parole, perché non hanno bisogno di sermoni ma hanno bisogno di esempi di onestà. Guardare avanti perché come diceva Andrea Pazienza, non bisogna mai tornare indietro, nemmeno per prendere la rincorsa”

Ecco il discorso conclusivo che il geniale Roberto Benigni ha offerto ieri sera a #Il più grande spettacolo dopo il weekend dopo una brillante satira e il suo storico Inno al corpo sciolto…parole sagge, passionali e commuoventi che hanno reso la sua partecipazione straordinaria e che hanno mostrato l’autentico animo del nostro Roberto (le battute su Berlusconi sono state sicuramente divertenti, ma ormai già trite e ritrite). 

La sua presenza non ha deluso le aspettative neanche a livello di ascolto: infatti il picco di 16 milioni e 60 mila spettatori è stato raggiunto non casualmente durante il suo discorso…un vero successone! Ma prevedere cotanto successo di audience non era poi così arduo…Benigni e la tv hanno da sempre un rapporto preferenziale. Come il leggendario re Mida anche Roberto trasforma in oro ogni cosa che tocca, basta una sua breve comparsata per trasformare un programma in un catalizzatore di ogni generazione! Nel 2007 ha compiuto un vero miracolo, riuscendo a incollare davanti alla tv più di 10 milioni di persone e non grazie a una spietata satira, bensì con i dolci versi del V canto dell’Inferno…ci ha fatto sognare con l’intenso amore di Paolo e Francesca come nessun accademico sarebbe mai riuscito a fare. 

Non hanno bisogno di presentazione i versi più conosciuti al mondo…

Nel 2002 la lettura del Paradiso superò addirittura i 13 milioni di telespettatori e poi non si può dimenticare il capolavoro de “La vita è bella”, il film italiano più visto di tutti i tempi, che sul piccolo schermo raccolse 16 milioni 18 mila telespettatori e il 53,67 per cento di share.

Seguirono molti e giusti riconoscimenti come i premi Oscar per il miglior film e il migliore attore protagonista

Galeotto fu Benigni per il Festival di Sanremo nel 1980, nell’ 83, nel 2002 con Pippo Baudo, nel 2009 con Bonolis e nel 2011 con Morandi in occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia.

INDIMENTICABILE

Ma vi ricordate quando saltò addosso a Raffaela Carrà toccandola in parti dove non batte il sole???  E quando toccò i gioielli di famiglia a Pippo Baudo baciandolo pure in bocca??? Quando scrisse con Celentano la lettera a Berlusconi a Rockpolitik??? Quando recitò la lettera di Oscar Wilde a Sanremo??? Sicuramente ho ricordato la minima parte di tutti i suoi successi, ma l’importante è non scordarci mai che mito e orgoglio italiano sia Roberto Benigni!!!

Top10

Dopo il grande succeso di “Quando l’amore supera la grammatica” continua la mia ricerca su graffiti, scritte e cartelli divertenti…in realtà più che ridere alcuni fanno proprio sbalordire e rabbrividire:) Ho scoperto che gli errori grammaticali evadono i confini amorosi e si radicano perfettamente in ogni situazione…ho deciso dunque di proporvi una mia personale top10: gustatevi le dieci posizioni e proponete anche un diverso ordine se questo non vi soddisfa! L’importante è  solo ridere!!!

Vi carico le foto a partire dall’ultima posizione (comunque incredibile) così che possiate prepararvi gradualmente a realtà extraterrestri…ahah!

10° POSIZIONE

NON BISOGNA ESSERE LORGOGLIOSI NELLA VITA

9° POSIZIONE

VAI A PIEDI CHE FA BENE ALLA SALUTE!

8° POSIZIONE

QUALCUNO MI SPIEGA COME SI FA A PARTIRE A MOTORE SPENTO???

7° POSIZIONE:

CORNUTI!!! (NAPOLI FOREVER)

6°POSIZIONE:

E SE AFFOGO ALLE 15 COSA FACCIO???

5° POSIZIONE:

UN PO’ SCOMODO DIREI…

4° POSIZIONE:

MISTERO RISOLTO!

SALIAMO SUL PODIO

3° POSIZIONE

BONJOUR FINESSE !

2° POSIZIONE

MANDATECI UNA CARTOLINA!

SIETE PRONTI PER LA PRIMA POSIZIONE??? (non guardate se avete problemi cardiaci…vi ho avvertito!)

MERITA LA VITTORIA…VERO???

LE RISATE NON SONO ANCORA FINITE..ECCO UNA CHICCA CHE VI HO TENUTO DA PARTE:

PRIMISSIMA POSIZIONE

 

AHAH…NON POTEVO ESCLUDERE QUESTI VERSI DI POESIA CONTEMPORANEA!

RIDERE FA BENE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

alla prossima

Fiorello salva la Rai!

12 milioni 156 mila 973 spettatori

Ecco i numeri magici che fanno svegliare “mamma rai” dal profondo sonno in cui era scivolata…sopravvissuta fino ad ora solo grazie a Don Matteo (dovrebbero farlo santo…ahah) da due settimane la tv pubblica ritrova splendore grazie a un personaggio da troppo tempo assente…Fiorello!  Lo showman siciliano è riuscito in un’impresa impossibile…riportare pubblico, allegria e soprattutto qualità nei palinsesti rai! Con il suo #Il più grande spettacolo dopo il weekend Fiorello fa il “botto” e riporta in auge il tanto amato varietà…anche se non più del sabato sera!

Riviviamo insieme i momenti salienti di queste due fantastiche serate…

Fiorello senza bisogno di trucco e parrucco imita in modo impeccabile la premiere dame Carla Bruni…ahah

Parodia di X Factor con il grande Giuliano dei Negramaro

Come in ogni varietà che si rispetti non può mancare la musica…e che musica!!!

 Perchè cara rai tutto ciò non diventa normalità??? Perchè dobbiamo aspettare anni per vedere la qualità??? Perchè i soldi del canone non vengono sempre investiti bene invece che in flop colossali (I programmi di Ferrara in primis)??? Perchè in Rai non possiamo più assistere a programmi di successo come “Annozero” e “Vieni via con me”???

Forse il cambio di governo farà respirare di nuovo la nostra amata Rai e speriamo che direttori, dirigenti e giornalisti come Minzolini, Masi, Ferrara, Bruno Vespa, Lorenza Lei, Liofredi e tanti altri berlusconiani abbiano già, come dice Fiorello, le valige pronte!!!

Quando l’amore è più forte della grammatica!

Ciao amici…Noi italiani siamo un popolo di santi, di navigatori, ma specialmente di poeti…Siamo affascinati dall’amore e vogliamo riempire ogni angolo dei nostri romantici pensieri…ma amiamo in egual modo la nostra lingua???
Ho raccolto qua e là in rete delle divertenti immagini di graffiti di innamorati…guardate e meravigliatevi:

C’è chi AMA l’apostrofo…

“E MI ILLUMINO DI IMMENZO”



                                                                                                 O’ MIO IGNOTO PERIODO IPOTETICO

“SEI UN SONIO DI NOME REALTA”

                                                          quando è meglio perdere che trovare…

 

??????

NON MANCANO I FRANCESISMI

CI MANCAVA IL MOCCIA DEI POVERI

INNAMONDO? POVERO MONDO!!!

MENO MALE CHE QUALCUNO CORREGGE (e mette pure il voto)!

CREDETE FORSE CHE SIA IGNORANZA???

MA NO…SOLO AMORE!!!

Navigazione articolo