Davide Bellombra

"Voce nel silenzio"

Rai alternativa!

Ho scoperto solo ieri che nella Rai dell’integerrima Lorenza Lei, dove la parola “profilattico” divenne taboo in occasione della giornata mondiale contro l’Aids, dove preti e suore sono protagonisti indiscussi delle fiction, dove la farfallina di Belen scatenò fulmini e saette, sta andando in onda una serie molto alternativa.

Si tratta della serie televisiva Fisica o Chimica nata in Spagna nel 2008 e sbarcata in Italia nel 2010 su Rai4. Il telefilm ruota attorno le vite dei giovani professori e studenti del “Zurbaràn”, un liceo privato di Madrid e nella madrepatria ha persino vinto il Premio Ondas 2009 per la miglior serie e, nonostante le critiche negative ricevute al debutto, ha guadagnato un seguito di fan fedeli.

Ad aprire il dibattito sulla serie è stato recentemente il quotidiano Libero che attraverso la penna di Francesco Borgonovo ha gridato allo scandalo per il contenuto di Fisica o Chimica, definito un telefilm pornografico. Naturalmente prima di scrivere questo articolo mi sono documentato vedendo la puntata di oggi e devo ammettere che il contenuto è davvero forte: infatti nell’istituto privato di Madrid si consumano scambi di coppia, triangoli e rapporti tra professori e alunni. Il tema dominante è assolutamente il sesso che viene mostrato in tutte le innumerevoli varianti…si va dai rapporti etero a quelli omo e bisessuali, per poi passare attraverso ammucchiate e stupri. A destare scalpore è stato l’episodio in cui una giovane e attraente insegnante si intratteneva in effusioni con un allievo diciassettenne.

Tutto ciò ha scatenato l’ira dell’associazione cattolica AIART e del suo presidente Luca Borgomeo che ne ha chiesto la sospensione immediata.

Chiediamo la sospensione degli episodi di Fisica e chimica trasmessi su Rai4 alle 13:40. Le vite dei personaggi del telefilm, alunni ed insegnanti, si intrecciano in vicende ambigue a base di sesso, droga e trasgressione. La serie propone scene dirette che inducono i giovani al sesso spinto e all’omosessualità.

Carlo Freccero, direttore di Rai 4, ha risposto alla polemica con una dichiarazione rilasciata a TvBlog, con la quale si è dichiarato scandalizzato dalla richiesta di sospensione della serie.

Trovo tutto ciò scandaloso, perché la serie in questione la ritengo assolutamente pedagogica, tratta i temi del razzismo, dell’omosessualità fra i giovani, certo questi argomenti nella serie TV sono affrontati con realismo, ma sempre in chiave didattica. La sto riproponendo ora, visto che ho avuto tantissime richieste dai telespettatori che hanno scritto al nostro sito di Rai4 ed ho già comprato le nuove serie. Io mi chiedo come in un paese europeo, laico come è l’Italia, si possa chiedere in modo così perentorio ed integralista la sospensione di questa serie. Lo ripeto, sono profondamente scandalizzato e allibito. Voglio poi sottolineare che io ho rispettato tutte le regole e anche di più: ho fatto mettere il bollino rosso e l’ho messo in onda in un orario per cui si possono mandare in onda i programmi per adulti. Sono profondamente offeso da questa associazione, che non sa leggere la fiction di oggi e sono abituati che solo Don Matteo si può proporre in televisione.

Come avete letto ha creato parecchi problemi il fatto che gli orari della messa in onda siano le 9:30 e le 13:40, troppo accessibili a bambini e ad adolescenti. In realtà per essere onesti la fascia protetta del pomeriggio va dalle 16 alle 19 (prima i più piccoli sono ancora a scuola o all’asilo), anche se sinceramente io la posticiperei nel preserale ma non per evitare la visione ai ragazzini, come vorrebbe Libero, ma anzi per agevolarla visto che, come sottolinea il direttore di Rai4, molte tematiche possono essere istruttive come la necessità del preservativo per evitare la diffusione di malattie sessualmente trasmessibili, la gravità delle droghe anche se leggere, l’accetazione dell’omosessulità di un compagno e l’efficacia di un rapporto di solidarietà e non di astio tra docenti e studenti.

Naturalmente non è una serie facilmente sopportabile anche perchè esce dai rigidi schemi della morale italiana, ma da qui a gridare la sua censura mi sembra davvero eccessivo. Poi mica il giornalismo italiano si era scagliato con forza contro l’esternazione di Celentano sulla chiusura di Famiglia Cristiana e  de l’Avvenire???

Poi a farmi un po’ sorridere è il fatto che proprio un giornale di Berlusconi urli allo scandalo e sottolinei l’immoralità della serie dopo aver difeso per mesi bunga bunga e nipoti varie…ma questa è solo un’opinione personale!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

48 pensieri su “Rai alternativa!

  1. Non ho mai visto questa fiction, non ne avevo nemmeno mai sentito parlare. Però, ora io non voglio fare la moralista ma penso ci sia modo e modo per far capire le cose ai giovani. Se il mezzo usato da questa serie tv è troppo spinto, o troppo fastidioso, o troppo….non so, forse è bene che si ci scervelli un pò di più e si provi a inventare qualcosa senza bollino rosso e di adatto a questi adolescenti che devono “imparare”. Ma sai, in un Italia che per due mesi parla solo di Schettino perchè non ha altre notizie non si ci può aspettare molto impegno. Tu davide l’hai vista, cosa ne pensi? Io ciò che dico, lo dico basandomi su quello che hai scritto ma mi sembra di capire che andiamo abbastanza d’accordo.

    • Sinceramente non posso dare un giudizio oggettivo perchè ancora ho visto poche puntate. Il problema è l’ottica con cui lo si guarda…Io e te possiamo trarne anche messaggi utili, ma un bamboccione delle medie ha la maturità per guardare queste scene con spirito critico o tenderà ad emulare gli sbagli qui messi in scena???

      • Esatto! Proprio quello che intendevo dire. Vedi? Lo sapevo che eravamo sulla stessa linea d’onda. E quindi? Quindi bisognerebbe secondo me, impegnarsi un attimo e creare un qualcosa di più comprensibile. Soprattutto adatto alle età più delicate (per non dire altro).

      • Sinceramente la puntata di oggi era molto più istruttiva!

  2. Già, difendevano il bunga bunga… ma il bunga bunga era “normalità” etero, mentre è uno scandalo dire ai giovanissimi gay di proteggersi con il preservativo… in vatikalia i giovanissimi gay li si vorrebbe sterminati dall’aids, o forse il sogno sarebbe poterli sterminare fisicamente come pare si stia facendo in iraq…
    Viva la Rai alternativa, per una volta posso dirlo anch’io!
    E abbasso la squallida censura bigotta! Perché non applicano filtri alle loro tv di casa, in modo da vedere solo il papa?
    E, ancora una volta, viva la Spagna!

    p.s. in italiA alle età più delicate viene fatta vedere, con bombardamento in tutte le salse, la stessa medesima roba, ma solo in chiave “obbligatoria” etero…

  3. Ma ti stimo!!!! 😀
    Difatti il bue che da del cornuto all’asino!!!!

    Ma veniamo a noi: non ne avevo mai sentito parlare e mi stupisco, a mia volta, come possano darlo su un canale in chiaro.

    Forse avevano bevuto un quartino di troppo 😀

    Ti abbraccio mitico e ti auguro una fantasmagorica giornata!!!!!

    • Oggi l’ho riguardato e ho capito che non è assolutamente osceno! Sicuramente è molto di più di quello a cui siamo abituati…in Spagna tutto ciò è normalità!

  4. icittadiniprimaditutto in ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  5. Siamo sempre scandalizzati da certi programmi che non coincidono con il nostro desiderio di “mantenere” i tabu’ e soprattutto trasmetterli ai figli, che è peggio!
    Non ho visto la trasmissione , mi baso sui tuoi commenti e sono d’accordo che ogni realtà geografica e politica di questo nostro grande mondo abbia una sua storia e di conseguenza i livelli di “normalità” di cui parli sono per forza di cose differenti.
    Non “scandalizza” però la pubblicità insistente sul gioco , gratta e vinci, giochi on-line …gioca adesso …e poi sottovoce “gioca con moderazione”. Ne hai parlato anche tu in un articolo!
    Settimana lavorativa allo sfinimento…oggi è venerdi’ !
    Grazie di essere passato e del tuo gradito saluto.

    • Che brava a ricordare così bene i miei articoli passati! In Italia abbiamo un concetto di scandalo molto particolare in fondo…certe cose che dovrebbero rabbrividire sono considerate normali, metre discussioni legate a questioni importanti come l’Aids o lo spaccio di droga tra i giovani sono censurate!

  6. Forse abbiamo gridato vittoria troppo presto…la Rai non è cambiata per niente: infatti è dell’ultimo minuto la notizia che il direttore di Rai4 sia stato convocato d’urgenza da Lorenza Lei per discutere la sua posizione…ci rendiamo conto che potrebbe rischiare il posto???

  7. Le reazioni di Freccero all’articolo di Borgonovo: http://tv.liberoquotidiano.it/video/105814/Freccero_minaccia_Libero___Fascisti__io_vi_rovino_.html
    DA GUARDARE ASSOLUTAMENTE!

  8. Boh… a me non ispira per niente. Proprio non interessa, meglio un bel libro.

    • E beh non c’è paragone…però i giovani si avvicinano con troppo difficoltà ai libri e quindi per istruirli serve qualcosa vicino al loro mondo!

      • Scusa, e chi lo dice che un buon libro non può essere vicino al loro mondo?
        Se mai gli adulti devono trovare il modo per far passare l’idea che leggere è figo.

      • Purtroppo è una realtà oggettiva e la colpa è dei genitori che non trasmettono il gusto della lettura e anche della scuola che spegne ogni passione letteraria!

  9. micia in ha detto:

    Non ho mai visto questa serie tv.
    Io mi domando, ma c’è ancora qualcosa che scandalizza?
    Comunque, bisogna vedere in che modo vengono trattati i temi.
    Se sottoforma di insegnamento non ci vedo nulla di strano, se invece gli episodi sono stati girati tanto per.. farne parlare qualche bambino/ragazzino potrebbe percepirne l’esatto contrario.
    Se mi ricordo do un’occhiata per curiosità.
    Ciao.

  10. Niko in ha detto:

    Vedo se riesco a documentarmi un po’ su questa fiction che evidentemente tratta argomenti e tematiche sempre esistite. Ciaooo

  11. Io non penso che la Tivvù debba insegnare. La funzione pedagogica della tivvù è un modo per fuggire dalle nostre responsabilità, noi che dovremmo insegnare ai nostri figli come affrontare la vita, e non la tivvù. Sospendere la serie, se i motivi sono questi, significa fare censura, altro che tutela.

  12. Non ho mai visto questa fiction e l’ho scoperta solo stamattina, qualche ora prima di leggere questo post…
    Mi fa piacere la polemica perchè così facendo, chi la vorrebbe boicottare, ha fatto solo pubblicità…
    Detto questo, in realtà credo pure io che ci siano orari più adatti per programmi/film/telefilm di un certo tipo. ma ripeto, non ne ho mai vista una puntata quindi non saprei se effettivamente le scene sono così forti come si dice… Sta di fatto che, comunque, a tutte le ore del giorno si vedono altrettante trasmissioni tv che non sarebbero per niente adatte ma che, caso strano, non vengono criticate come altre…

  13. Gabry in ha detto:

    Ho visto qualche puntata di questo telefilm, l’ho trovato per caso. Guardo poca tv e quando lo faccio guardo rai quattro perchè spesso passa dei bei film. Trovo quasta polemica veramente assurda…istigare all’omosessualità che significa?!?!? Cose da pazzi…. Fermo restando che se la società non cambia,untelefilm può fare ben poco…ma in una società ipocrita e bigotta come quella italiana,passa tutto per la televisione e qundi è da qui che iniziamo!meglio di niente, visto che i libri non li propone più nessuno. Ho amici omosessuali che mi hanno raccontato di aver visto questa serie di notte e di nascosto, come se fossero dei ladri….ma siamo pazzi…ben vengano le 13:40!

    • Fino a quando non si conoscono le cose è facile giudicare! Anche io a leggere queste critiche avevo pensato a un bordello in fascia protetta, ma poi ho visto qualche puntata e ho capito che è un telefilm davvero interessante e istruttivo per tutti!

      • Gabry in ha detto:

        Nel 2012, Davide, non posso più ammettere che un certo modo di pensare si possa giustificare, o quanto meno comprendere, con la scusa dell’ignoranza… Credo che a questo punto si tratti di cecità vera e propria. Certa gente non vuole riflettere. Azzarderei anche una critica più dura: oltre alla cecità, credo che certa gente sia veramente povera di spirito e di intelletto se è capace di concepire certe cose. Un grande scrittore, il mio preferito, sosteneva che la cecità (come concetto ovviamente) fosse contagiosa… Luca Borgomeo, con le sue parole, ISTIGA alla cecità, ed è per questo che apprezzo la replica del direttore di rai 4, perchè quando parla di scandalo ha ragione.

      • La cecità è ancora una piaga che affligge il nostro paese…questo discorso si lega bene anche alla questione della criminalità organizzata dell’articolo successivo.

  14. Sinceramente questa fiction mi era sfuggita, ma ti dirò che molto spesso sono delusa dall’offerta tv e fuggo su quei piccoli canalini che trasmettono repliche di vecchi telefilm, adesso per esempio mi godo I Jeffersone poi i Robinson, quanta differenza con la tv chiassosa di oggi!

  15. fabio in ha detto:

    Buongiorno Le scrivo anche a nome di tanti miei amici per esprimere il nostro disappunto per la soppressione della serie televisiva fisica o chimica dal palinsesto rai una serie televisiva che ha fatto successo in tutta europa anche per le tematiche di cui parla come tra l altro dell approccio omosessuiale di una coppia di amici e la relativa storia d amore in un contesto studentesco ma mai ne pornofrafico ne tanto meno di espressioni volgari ma anzi molto limpido e naturale anche da un punto di vista di rapporti fra ragazzi e ragazze che raggiunge il suo apice nella 6 e 7 serie con un finale a dir poco triste Nel ringraziarLa mi auguro che si faccia portavoce di questa protesta nella speranza che finalmente il nostro paese sia al pari di tutta l europa ed anche del mondo in materia di diritti civili e che non basti una lettera di ben pensanti come L AIART A FAR CESSARE una realta di vita che tutto il mondo oramai ha capito ed accettato grazie di cuore Fabio

    • Anche io ci sono rimasto male pur non avendola mai vista prima di questo caso mediatico! E’ triste pensare che ancora oggi esista la censura dettata dalla Chiesa…mi fa pensare alla Controriforma del 1500!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: