Davide Bellombra

"Voce nel silenzio"

Cancro sociale

Da circa un mese circola incessantemente questa pubblicità che mi ha davvero lasciato perplesso…

Come è possibile che uno spot istituzionale inviti così esplicitamente al gioco facendo leva sui sogni dell’Italiano medio???

Questo vuol dire speculare sulle debolezze di un popolo in balia della crisi e invitare a giocare senza moderazione il poco che si ha nelle tasche. La vetta dell’ipocrisia viene raggiunta sul finale quando una voce flebile e veloce dice “Gioca il giusto”, quando si sa benissimo che queste pubblicità sono costruite a tavolino per avvicinare a un settore purtroppo mai decaduto. Naturalmente verranno incentivate  le persone che già mostrano un’ indole marcata al gioco e cioè ben 31,6 milioni di Italiani…ebbene si l’Italia vanta il primato europeo sul gioco legalizzato con una media di circa 2. 195 euro a giocatore. Paradossale è il fatto che questo flagello colpisca soprattutto le fasce deboli dei minorenni (3,1 milioni) e dei pensionati (89%), che arrivano a spendere 200 euro mensili anche vantando una pensione minima di 600 euro…non è questa una malattia???

Le cifre sono assolutamente vere e sono state ricavate da una ricerca sulle abitudini di gioco, coordinata dal CONAGGA (Coordinamento Nazionale Gruppi per giocatori d’azzardo), in collaborazione con il CNCA (Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza). Non bisogna poi sottovalutare che solo una percentuale irrisoria dei giocatori si definisce accanita perchè, come per ogni forma di dipendenza, l’accetazione della propria malattia è già la prima forma di guarigione. Intanto nei casi più estremi continuiamo ad assistere a suicidi, a famiglie completamente rovinate e a uomini alienati che distorcono la realtà, non rendendosi conto che alla fine a vincere è sempre la slot, macchinetta costruita ad hoc per pagare solo il 20% della cifra incassata. In realtà questo non interessa minimamente al giocatore accanito che non vuole vincere, ma esclusivamente provare le sensazioni dell’attimo rivelatorio e affidarsi all’unico Dio a cui credono: il Caso.

A rendere ancora più dannosa la situazione è l’incessante aumento di siti online che permettono di soddisfare i propri impulsi senza neanche uscire di casa e senza che nessun familiare possa accorgersene. Ciò incrementa anche la chiusura e la solitudine dei giocatori ridotti ad automi davanti allo schermo del pc.

 A minacciare maggiormente non sono le slotte o le roulette dei Casinò, ma gli “innocui” Gratta e Vinci che sono facilmente accessibili nelle tabaccherie, nei supermercati e negli autogrill a più fasce sociali e generazionali.

Mi dà grande fastidio inoltre vedere nelle pubblicità volti noti che gioiscono di pseudo vittorie…da Claudio Bisio ad Amendola, da Ale e Franz a Fassari sono moltissimi i personaggi pubblici che si sono prestati a queste dannose campagne. Sono consapevole che per loro è un lavoro remunerato, ma penso che da very important people bisognerebbe avere la coscienza di rifiutare questi ruoli che invitano a una facile emulazione.

Domanda da Chi vuol essere milionario:

Perchè lo Stato non muove un dito di fronte a questo dilagante cancro sociale??? Forse perchè è proprio il primo a guadagnarci a discapito delle famiglie rovinate???

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

24 pensieri su “Cancro sociale

  1. Bellombra che piaga hai toccato! Non me ne parlare ti prego. La vuoi sapere l’ultima? A Bordighera, cittadina tra San Remo e Ventimiglia, l’assessore al commercio (una donna), ha impedito, nel suo paese l’apertura di un centro di macchinette da gioco. Ebbene in 15 gg hanno tentato di ammazzarla 2 volte. Ci sono già 4 persone in galera e lei sta viaggiando con la scorta. L’hanno intervistata e piangeva. Ti rendi conto? Poi, non ho capito una cosa. Perchè le sigarette sono state abolite anche dalle pubblicità, dai luoghi pubblici (giustamente), da tutto, mentre alcol e gioco no. Pubblicità su bevande alcoliche ce n’è di ogni tipo e ora, con il digitale terrestre anche 2 canali di gioco come Pokeritalia o Winga (mi sembra il nome giusto). Io per questo post ti faccio i miei migliori COMPLIMENTI. Hai proprio toccato un tasto che non mi piace e non mi piace giocare così con le persone. Bravo Bellombra!

  2. Oltretutto questi giochi, tipo lotterie e superenalotto, sono particolarmente odiosi anche per chi come me ha sempre amato il Gioco: prima di tutto perché si basano sulla sola fortuna (sempre che poi non siano “truccati”, cosa su cui avrò sempre dubbi!), escludendo ogni tipo di abilità e quindi di gusto nel giocare; e poi perché con essi si RISCHIA (ebbene sì, io lo chiamo rischio, e rischio grosso, ed è un ulteriore motivo per girare al largo) di vincere TROPPO, e le vincite esagerate, ormai è più che dimostrato, hanno SEMPRE rovinato (quando non addirittura ucciso) la vita del cosiddetto “fortunato” vincitore… Soprattutto in un paesE come il nostro, in cui la malavita ci mette due giorni a rintracciare il vincitore e a pretendere la sua percentuale… (per non parlare di postulanti di professione, finti amici, truffatori, parenti fino al ventottesimo grado che si rifanno vivi… praticamente un inferno)
    Il gioco online, poi, è uno “spennatoio” pazzesco e fuori controllo: alla larga!!!!

  3. p.s.
    tu, ingenuamente, sopravvaluti i Very Important Pirla: è sempre stata (con rare eccezioni) gente pronta a vendersi al demone pubblicitario, e sempre lo sarà.

  4. Bah… posso dirti che, personalmente, possono pubblicizzare quello che vogliono. Avrò comprato tra si e no in tutta la mia vita 10 gratta e vinci e al superenalotto, a parte quando fu istituito, manco ci gioco. Quindi… Se ci fossero tante persone come me a cui la pubblicità non frega un cazzo, andremmo di certo meglio.
    E poi.. sta pubblicità con sta canzone odiosa che ho sempre odiato fin da quando fu cantata a Sanremo (ma guarda… Sanremo! :D) da quello sfigato l’ho sempre odiata.

    quindi… che giochino pure, e poi piangano miseria. a un certo punto sai che ti dico? cazzi loro!!!!!
    Dato che, manco farlo apposta, non percepisco busta paga e sono sotto cassa integrazione emi sto dando da fare in qualunque modo per stare a galla.
    mi dispiace ma oramai questo è il mio pensiero.

    Ti abbraccio

    • Sei ossessionato da Sanremo!!! Mi dispiace per la tua situazione, ma molte persone, nonostante vivano la crisi come te, non sono così intelligenti da risparmiare i soldi evitando il gioco!

  5. Niko in ha detto:

    Ciao Davide, perchè lo stato non fa nulla?? Ma per lo stesso motivo per il quale incassa sulla vendita del fumo di sigaretta!! E’ sempre il Dio Denaro che vince…. ciaoooo

  6. Puro cinismo basato sulla povertà dilagante.
    Cristiana

  7. Concordo con Devis, non prendo nemmeno i gratta e vinci… però hai ragione. Quando uno è in un momento di crisi la lucidità a volte può mancare e ci si aggrappa pure a queste cose.

  8. praticamente ti sei fatto la domanda e ti sei dato la risposta!!!
    😛

  9. Domanda retorica?
    2 o 3 sere fa nell’ultima parte del tg2 hanno dedicato i servizi proprio parlando delle persone dedite al gioco.
    Quindi posso risponderti, di cosa parlerebbero? 🙂
    Ciao.

  10. Incredibile! come sai non guardo molto la tivvù, ci credi che quello spot non l’ho mai visto?
    Il gioco è un argomento che mi fa paura, come dici tu è un vero e proprio cancro. Conosco famiglie che sono ridotte sul lastrico e difficilmente ne riescono ad uscire da questa “frenesia” del gioco, lo stipendio o la pensione bruciata solo dopo una settimana….e lo stato incentiva il gioco?? che schifo! se mi permetti!

  11. Sì è proprio così. Lo Stato incassa dal gioco più di quanto potrebbe con 1000 manovre sulla benzina e sulle tasse.

  12. non ricordo chi lo disse (e chiedo scusa se è già stato detto), ma “il gioco d’azzardo è la tassa dei coglioni”.

    Condivido in pieno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: